podcast

ascolta l'ultima puntata del podcast di astrofotografia -->

Le richieste saranno selezionate e utilizzate per creare nuovi episodi

Il colore in astrofotografia deep sky dalla banda larga all’Hubble Palette

Il colore in astrofotografia deep sky: Banda larga uv-ir cut, HaRGB, Bicolor HOO, Hubble Palette, CFHT e Starless Il colore in astrofotografia deep sky dalla banda larga all'Hubble Palette
Luca Fornaciari Astrofotografia Fotografia Adobe

i miei contenuti ti aiutano?

Tutte le mie attività a tema astronomico sono sviluppate e condivise gratuitamente (ad esclusione dei corsi di formazione). Se apprezzi i miei contenuti esiste un modo gratuito per sostenermi: l‘iscrizione al canale YouTube o il mi piace sulla pagina Facebook potrà sembrarti superfluo, ma aiuta la diffusione dei contenuti che preparo e premia il mio impegno. E’ una motivazione a continuare e un piccolo gesto di apprezzamento. Grazie :)

Il colore in astrofotografia deep sky, passando dalla banda larga fino a all’Hubble Palette, che cosa ci rappresenta esattamente? A cosa è dovuta la varietà di colori con cui troviamo spesso rappresentati gli stessi soggetti astronomici?

Parte del lavoro dell’ultimo mese mi sarà utile proprio per parlarvi dei colori con cui normalmente rappresentiamo in astrofotografia amatoriale le splendide nebulose a emissione che popolano il cielo notturno.

Il tema del colore e della “fedeltà cromatica rispetto alla realtà” è un argomento interessante e spinoso in astrofotografia deep sky.
In questa immagine vi mostro le principali rappresentazioni che possiamo dare allo stesso soggetto astronomico a emissione.

La nebulosa Proboscide d’Elefante può essere rappresentata in banda larga, in banda stretta, con singoli canali monocromatici, con montaggi bicolor, CFHT, Hubble Palette, starless e con soluzioni che integrano alla banda larga uno o più canali realizzati con filtri selettivi.
I risultati sono molto diversi tra loro, ma ognuno di essi rappresenta e descrive lo stesso soggetto astronomico con grande varietà estetica ed esaltando diverse caratteristiche della nebulosa sulle quali possiamo soffermarci e che amplificano la nostra comprensione di questi oggetti astronomici.

Il colore in astrofotografia deep sky: Banda larga uv-ir cut, HaRGB, Bicolor HOO, Hubble Palette, CFHT e Starless
Il colore in astrofotografia deep sky: banda stretta, banda larga OSC, HaRGB, Bicolor HOO, Hubble Palette, CFHT e Starless

Nel filmato di seguito ho cercato di costruire un percorso completo che spiega tutte queste diverse fotografie e l’origine dei diversi colori.

E’ stato un viaggio fotografico appassionante quello dell’ultimo mese sulla nebulosa Proboscide d’Elefante.

Un viaggio vero e proprio, che ha attraversato parte dell’Italia, dall’osservatorio Carl Sagan in provincia di Modena, fino alle cime isolate del parco del Monte Peglia e della Selva di Meana, in provincia di Terni. Questo lavoro fotografico racchiude come sempre tanti nuovi incontri, risate e notti sotto le stelle passate in compagnia di chi sa sempre farti sentire a casa.

Setup:
Sky-Watcher AZEQ6-GT
Askar ACL200 APO 50mm F/4.0
ZWO ASI 2400 MC Pro
ZWO ASI 294 MM Pro
Antlia Ha 3nm, Oiii 3.5nm, Sii 3.5nm

“Il colore in astrofotografia deep sky dalla banda larga all’Hubble Palette”

Luca Fornaciari

Luca Fornaciari

Mi chiamo Luca Fornaciari e mi occupo di formazione grafica e fotografica.
Scopri di più sui miei corsi, eventi e servizi.

Cosa potrebbe aiutarti?

Sul sito trovi altri spunti che potrebbero esserti di aiuto in astrofotografia:

nel mio portfolio trovi le immagini suddivise per strumentazione (ottiche, filtri, camere astronomiche). Nella sezione download puoi scaricare i dark delle camere astronomiche CMOS che ho testato, mentre nella pagina dei moduli puoi calcolare rapidamente diverse grandezze utili per l’astrofotografia amatoriale.

prossimi eventi

il blog

su youtube

su facebook

Conosci Astrofarm?

Da diversi anni mi do da fare per cercare di diffondere al meglio le tante informazioni che servono ad un principiante per avvicinarsi all’astrofotografia e crescere nella propria passione. Dal canale YouTube, gli articoli e la divulgazione sul territorio sono nate delle comunità online nelle quali ogni aspirante astrofotografo può trovare aiuto e assistenza.

Tutto questo progetto no-profit, libero, gratuito e slegato dalla rete commerciale, ha preso forma in un vero portale chiamato Astrofarm.

Sul sito di Astrofarm trovi tutto quello che negli anni io e ogni altro volontario che decida di sostenere il progetto abbiamo strutturato e organizzato per aiutare gli appassionati.

Trovi tutto qui, dai link alle nostre comunità, hai tanti canali YouTube, agli articoli e download di guide e materiale da scaricare. Ti aspettiamo!!

Don`t copy text!

CONTATTAMI

contact us