podcast

ascolta l'ultima puntata del podcast di astrofotografia -->

Le richieste saranno selezionate e utilizzate per creare nuovi episodi

Astrofotografia a largo campo sul Cigno

Il Cigno, nebulosa Nord America NGC 7000, Nebulosa Pellicano IC 5070, Nebulosa Crescente NGC 6888, NGC 6914, mosaico con Askar ACL200 APO 50mm F/4.0 e ZWO ASI 2400 MC Pro Astrofotografia a largo campo sul Cigno
Luca Fornaciari Astrofotografia Fotografia Adobe

i miei contenuti ti aiutano?

Tutte le mie attività a tema astronomico sono sviluppate e condivise gratuitamente (ad esclusione dei corsi di formazione). Se apprezzi i miei contenuti esiste un modo gratuito per sostenermi: l‘iscrizione al canale YouTube o il mi piace sulla pagina Facebook potrà sembrarti superfluo, ma aiuta la diffusione dei contenuti che preparo e premia il mio impegno. E’ una motivazione a continuare e un piccolo gesto di apprezzamento. Grazie :)

Ecco l’ultimo lavoro che mi ha tenuto sveglio in queste notti: un mosaico di astrofotografia a largo campo sul Cigno che parte dalla nebulosa Nord America fino alla nebulosa Crescente, passando per due stelle della costellazione del Cigno, Alpha Cygni (Deneb) e Gamma Cygni (Sadr).

Il Cigno, nebulosa Nord America NGC 7000, Nebulosa Pellicano IC 5070, Nebulosa Crescente NGC 6888, NGC 6914, mosaico con Askar ACL200 APO 50mm F/4.0 e ZWO ASI 2400 MC Pro
Il nome Deneb pare avere origini dal termine arabo “Dheneb-ed-Dajajeh”, tradotto letteralmente come “La coda della gallina”.

All’interno della nebulosa Nord America NGC 7000 trovate anche “Il muro del cigno”, che ho fotografato non troppo tempo fa anche in Hubble Palette. Poco distante, compresa tra le stelle 57 Cyg e 56 Cyg, la nebulosa Pellicano (IC 5070), fotografata da poco con la ASI 2400, la potete rivedere nel portfolio, ma anche nel filmato dove vi racconto gli scatti fatti con questa camera.

Proseguendo da Deneb verso Sadr incontriamo la nebulosa NGC 6914, uno scatto parziale che sto ancora finendo lo trovate tra le fotografie recenti.

La zona HII che circonda Sadr termina poi con uno tra i più famosi resti di supernova, la nebulosa Crescente (NGC 6888).

Le scoperte più interessanti di questo mosaico

Fotografando una parte così abbondante di cielo, nonostante siano nebulose conosciute e fotografate tante volte, ho trovato alcuni oggetti curiosi di cui ignoravo totalmente l’esistenza e che mi piacerebbe approfondire a focali maggiori.

Partendo da Sadr e seguendo la linea dell’ala destra del Cigno che porta verso Gienah, incontrate la stella 44 Cyg sovrapposta ad una bellissima nebulosa a riflessione catalogata come GN 20.29.1.

Ma le sorprese non sono finite qui. Risalite di poco da 44 Cyg in direzione della Crescent. Poco distante da 44 Cyg, circa a 1/5 della distanza che la separa dalla Crescent, noterete un piccolo oggetto rosso ad emissione. Si tratta di una particolarissima nebulosa ad emissione bipolare, tanto strana che l’avevo scambiata per certo per una nebulosa planetaria, e invece si tratta di SH2-106, le fotografie di Hubble vi lasceranno senza fiato!

Non conoscevo nemmeno la piccola nebulosa a riflessione IC 5076, da tutt’altra parte in questo mosaico, identificabile in alto a sinistra, oltre la Nord America, e vicino alla stella 59 Cyg.

Il Cigno, nebulosa Nord America NGC 7000, Nebulosa Pellicano IC 5070, Nebulosa Crescente NGC 6888, NGC 6914, mosaico con Askar ACL200 APO 50mm F/4.0 e ZWO ASI 2400 MC Pro Astrofotografia a largo campo sul Cigno
La realizzazione del mosaico

Questo è il risultato di tre pannelli realizzati con il nuovo Askar ACL200 APO 50mm F/4 e la ZWO ASI 2400MC Pro. Tre pannelli quindi di grande formato che hanno prodotto un’immagine di circa 11.000 pixel di lato lungo. La versione web è completamente differente dall’originale, infatti caricherò presto da qualche parte la versione in alta definizione.

Cosa dire per non rischiare di ripetere su ogni nuova immagine quanto mi emoziona questo genere fotografico… Ogni sessione fotografica è una vera scoperta e rimango sempre stupefatto.

Non farò mai più banda larga a largo campo dal mio cielo. L’inquinamento luminoso rende ingestibili i gradienti e i prossimi esperimenti di questo tipo saranno esclusivamente in banda stretta.

L’immagine è il risultato di circa 160 minuti per pannello, con filtro Optolong L-Pro. Sviluppata e post prodotta con PixInsight e Photoshop.

“Astrofotografia a largo campo sul Cigno”

Luca Fornaciari

Luca Fornaciari

Mi chiamo Luca Fornaciari e mi occupo di formazione grafica e fotografica.
Scopri di più sui miei corsi, eventi e servizi.

Cosa potrebbe aiutarti?

Sul sito trovi altri spunti che potrebbero esserti di aiuto in astrofotografia:

nel mio portfolio trovi le immagini suddivise per strumentazione (ottiche, filtri, camere astronomiche). Nella sezione download puoi scaricare i dark delle camere astronomiche CMOS che ho testato, mentre nella pagina dei moduli puoi calcolare rapidamente diverse grandezze utili per l’astrofotografia amatoriale.

prossimi eventi

il blog

su youtube

su facebook

Conosci Astrofarm?

Da diversi anni mi do da fare per cercare di diffondere al meglio le tante informazioni che servono ad un principiante per avvicinarsi all’astrofotografia e crescere nella propria passione. Dal canale YouTube, gli articoli e la divulgazione sul territorio sono nate delle comunità online nelle quali ogni aspirante astrofotografo può trovare aiuto e assistenza.

Tutto questo progetto no-profit, libero, gratuito e slegato dalla rete commerciale, ha preso forma in un vero portale chiamato Astrofarm.

Sul sito di Astrofarm trovi tutto quello che negli anni io e ogni altro volontario che decida di sostenere il progetto abbiamo strutturato e organizzato per aiutare gli appassionati.

Trovi tutto qui, dai link alle nostre comunità, hai tanti canali YouTube, agli articoli e download di guide e materiale da scaricare. Ti aspettiamo!!

Don`t copy text!

CONTATTAMI

contact us