Scegliere il primo telescopio economico per osservazione astronomica

Scegliere il primo telescopio economico per osservazione astronomica
Luca Fornaciari Astrofotografia Fotografia Adobe

i miei contenuti ti aiutano?

Tutte le attività a tema astronomico sono sviluppate e condivise gratuitamente (ad esclusione dei corsi di formazione). Se apprezzi questi contenuti ricorda che l‘iscrizione al canale YouTube o il mi piace sulla pagina Facebook potrà sembrarti superfluo, ma aiuta la diffusione dei contenuti che preparo e premia il mio impegno. E’ una motivazione a continuare e un piccolo gesto di apprezzamento.

Vieni e fermati un momento qui, perché scegliere bene il tuo primo telescopio economico per fare osservazione astronomica potrebbe cambiare la tua vita. A me è successo e da allora è una passione che cerco di raccontare in mille modi sempre nuovi.

Uno di questi è sicuramente attraverso i filmati che carico su YouTube, dove ti basterà ascoltare qualche consiglio e fare le tue valutazioni. Trovi infatti la versione di questo articolo scritto proprio qui:

Scegliere il primo telescopio economico per osservazione astronomica

L’osservazione del cielo notturno è una esperienza di scoperta che potrebbe cambiare la tua vita e soprattutto che sarà bella da trasmettere ai tuoi figli. Orientare bene il primo acquisto è però fondamentale per evitare di comprare qualcosa che non corrisponda alle tue aspettative.

Talvolta quando ci avviciniamo ad un hobby nuovo tendiamo a fare acquisti frettolosi perché ci convinciamo che uno strumento molto economico sarà comunque adeguato alle nostre basse aspettative. In realtà avvicinarsi all’astronomia amatoriale ha dei rischi che potrebbero compromettere la tua esperienza e fartela accantonare prima di intraprenderla.

Per quanto difficile sia consigliare il giusto telescopio quando ci si confronta con situazioni sempre diverse di chi lo deve acquistare, ho ristretto il mio discorso a quattro variabili fondamentali che non si possono ignorare.

Il tipo di oggetti che vorremmo principalmente osservare, il tipo di cielo dal quale li osserveremo, l’ingombro dello strumento, tra il diametro e tipologia di montatura, quindi la difficoltà di poterlo trasportare, ed infine il budget di spesa che ci siamo dati.

Parto parlando di marche, prima di affrontare i quattro punti. Dove comprare? Quali marchi scegliere? In Italia abbiamo una rete di negozi specializzati che rivende le due marche di telescopi economici più diffusi al mondo: Sky Watcher e Celestron. Poter contare su diversi specialisti e su strumenti tanto diffusi è sicuramente una buona idea. Sui rispettivi siti italiani di questi due marchi trovi i negozi specializzati italiani che sapranno consigliarti adeguatamente ed orientarti all’oggetto che meglio corrisponda alle tue aspettative.

I quattro punti che ti ho descritto poco sopra scoprirai essere legati tra loro. Il tipo di oggetti che vogliamo osservare infatti determina il tipo di strumento. Se per Luna e pianeti del sistema solare (i principali e più grandi osservabili da Terra, ovvero Giove e Saturno) potrà bastarti all’inizio un piccolo telescopio rifrattore, per galassie e nebulose (oggetti di profondo cielo) sarà utile investire su un diametro maggiore. In questo secondo caso un telescopio newtoniano o uno schmidt cassegrain potrebbero fare al caso tuo, ma ecco che altre variabili si aggiungono alle nostre considerazioni.

Se desideriamo osservare principalmente Luna e pianeti potremo farlo pressoché da qualsiasi cielo, compresi quelli cittadini. Se il nostro desiderio è di vedere lontane galassie e nebulose della Via Lattea invece, dovremo anche mettere in conto di poter praticare l’osservazione sotto cieli più bui e lontani dal forte inquinamento luminoso delle nostre città.

Ecco allora che si inserisce l’importanza della trasportabilità, del peso e il relativo costo dello strumento. Viviamo già sotto un cielo che ci permette di fare osservazione degli oggetti di profondo cielo o dovremo ogni volta spostarci con il nostro telescopio? Un’interessante vista del nostro paese rispetto all’inquinamento luminoso artificiale la trovi su Light Pollution Map, qui potrai fare qualche considerazione sulla zona nella quale vivi. Un oggetto dal diametro maggiore per vedere lontane galassie e nebulose occuperà un po’ più di spazio in casa e dovrai magari trasportarlo in auto spesso. Sono valutazioni importanti e molto personali da fare e in questo ti sarà chiaro che la scelta dovrai affrontarla con la calma necessaria per assicurarti di non fare l’acquisto sbagliato.

Confrontarti con negozianti, associazioni astrofili e gruppi di appassionati (questo è il nostro gruppo Facebook) potrà sicuramente aiutarti in questa serie di decisioni.

Non avere fretta, guarda il filmato che ti ho messo qui sopra e visita il mio canale per trovarne molti altri che approfondiscono questo discorso. Scegli bene, leggi tanto e fatti consigliare. Il cielo notturno ti aprirà le porte di una straordinaria scoperta personale da condividere con le persone che ami. Dedica il tempo necessario alla tua prima scelta e l’universo sarà alla portata del tuo occhio!

Se vuoi altri suggerimenti, trovi consigli e informazioni che orienteranno la tua decisione anche qui:

Luca Fornaciari

Luca Fornaciari

Mi chiamo Luca Fornaciari e mi occupo di formazione grafica e fotografica.
Scopri di più sui miei corsi, eventi e servizi.

prossimi eventi

Nessun evento trovato!
Carica altro

il blog

Luca Fornaciari Astrofotografia Fotografia Adobe

lezioni private e corsi in aula?

Mi dedico per professione alla formazione in campo grafico e fotografico, con una specializzazione nella fotografia notturna e nell’astrofotografia. 

Su questo sito, il canale YouTube e le comunità Facebook e Telegram che ho creato, cerco di fornire aiuto ai principianti con contenuti liberi e accessibili a tutti, ma se cerchi una formazione mirata per imparare in modo metodico e chiaro teoria e tecniche su strumenti e software, allora puoi contattarmi per ricevere formazione diretta con lezioni in streaming o aule di gruppo.

Cosa potrebbe aiutarti?

Sul sito trovi altri spunti che potrebbero esserti di aiuto in astrofotografia:

nel mio portfolio trovi le immagini suddivise per strumentazione (ottiche, filtri, camere astronomiche). Nella sezione download puoi scaricare i dark delle camere astronomiche CMOS che ho testato, mentre nella pagina dei moduli puoi calcolare rapidamente diverse grandezze utili per l’astrofotografia amatoriale.

Don`t copy text!

Per lezioni, eventi e collaborazioni:

CONTATTAMI

contact us

Consigli per acquisti e utilizzo della strumentazione?